giovedì 6 novembre 2014

recensione: "STARCROSSED", di Josephine Angelini

Salve gente!!
Come ve la passate? Io sto facendo uno sforzo assurdo a scrivere con la tendinite...XD Ad ogni modo sono (finalmente!) riuscita a terminare Starcrossed e non so precisamente il motivo ma mi manca un pò.. vorrei già leggere il seguito, ma ho montagne di libri (che stanno prendendo polvere) da leggere, quindi ho deciso di fermarmi definitivamente con gli acquisti, ma Dreamless sarà decisamente il primo acquisto che farò..


TITOLO: Starcrossed
 CASA EDITRICE: Giunti
TRAMA:
 Helen, timida adolescente di Nantucket, sta quasi per uccidere il ragazzo più attraente dell’isola, Lucas Delos, davanti a tutta la scuola. L’episodio si rivela qualcosa di più di un mero incidente. Helen inizia a dubitare della sua salute mentale: ogni volta che incontra la sua mancata vittima, le appaiono tre donne misteriose che piangono lacrime di sangue. Il tentato omicidio la porta a scoprire che il suo destino è intrecciato inesorabilmente a quello di Lucas e che insieme sono costretti a interpretare i ruoli di un’antica tragedia d’amore. Helen, come l’omonima Elena di Troia, è destinata a scatenare un conflitto sanguinario tra dèi e mortali.

Mi aspettavo di trovarmi davanti una storia completamente diversa da quella che in realtà è, ma alla fine devo ammettere che mi è piaciuta parecchio!

 “Per anni si era sforzata di essere gentile con loro, poi aveva deciso di piantarla quando si era resa conto che solo con la testa china e la bocca cucita riusciva a passare inosservata.
Helen, timida sedicenne di Nantucket, vive con il padre Jerry. La madre li ha abbandonati quando lei era piccola e ha troncato ogni contatto, portandosi via addirittura le foto che la ritraevano. La vita di Helen scorre abbastanza tranquilla, ma tutto cambia quando la sua migliore amica, Claire, la informa dell'arrivo di una nuova e grande famiglia sull'isola: i Delos. Mentre tutti spettegolano sui nuovi
arrivati, Helen si rifiuta categoricamente di parlare di loro e appena vede Lucas Delos, il ragazzo più bello mai visto a Nantucket, gli salta letteralmente al collo cercando di farlo fuori. Dopo questa disavventura Helen si crede impazzita, ma scoprirà che in realtà discende dagli dei e che la sua Casa è in eterna lotta con quella dei Delos. A complicare la vicenda già alquanto intricata, c'è il fatto che Helen è destinata a scatenare un nuovo conflitto, come è già accaduto alla sua quasi omonima Elena di Troia. Viene infatti a sapere che il suo futuro è intrecciato a quello di Lucas.

 “In cuor suo Helen aveva sempre saputo di essere diversa dagli altri, ma era convinta di riuscire a nasconderlo a tutti. Forse senza accorgersene aveva fatto trapelare qualche segno di quel mostriciattolo che nascondeva dentro di sé.



La storia mi è piaciuta parecchio e mi ha anche presa molto. I personaggi sono carini, anche se i due protagonisti principali (Helen e Lucas) sono i classici e stereotipati personaggi degli Young Adult che ho letto finora: Lui bello, ricco, affascinante, tenero e dolce; lei, timida, chiusa, bella ma che non sa di esserlo. A parte questo mi sono piaciuti tutti e due principalmente per i loro modi di fare sia durante le situazioni di pericolo, sia durante i momenti in cui devono salvarsi a vicenda. 
Anche i personaggi che li circondano sono carini e abbastanza ben caratterizzati, anche se qualcosa nel contesto generale è fin troppo ovvio e scontato.
Sul serio, Helen, non riesci a vederti come ti vedo io, ma se ci riuscissi resteresti a bocca aperta.
Lo stile della Angelini non è tra i miei preferiti, ma ho apprezzato molto il fatto che la storia riprendesse un pò la mitologia greca, che io amo profondamente. L'ambientazione creata dalla scrittice è infatti particolare e, a mio parere, decisamente originale.
Anche la storia d'amore non è stata stancante e, in fondo, mi è piaciuto leggere di come la relazione si evolveva.
Anche i dialoghi mi sono piaciuti e non vedo l'ora di poter leggere il seguito di questo libro, visto che il finale è decisamente aperto!


Perché lei avrebbe dovuto ciondolare o vergognarsi di se stessa solo perché esisteva?
Lo consiglio agli amanti del genere, ma anche a chi vuole perdersi in un pò di mitologia greca incentrata in maniera particolare sulla guerra di Troia..

A presto!

- Mangialibri

1 commento:

  1. Sono Maria di Blog Expres! hai vinto un premio! Passa da me a ritirarlo ;) questo è il link http://blogexpres.blogspot.it/2014/11/liebster-blog-award.html
    buon finesettimana Maria

    RispondiElimina