martedì 29 luglio 2014

..SCRITTORANDO..

Salve gente!
Domani si parte per andare al mare e sono fermamente decisa a leggere un libro durante la traversata in nave! Quale? Bè, sono indecisa fra alcuni titoli: "Inferno" di Gungui, "Teorema Catherine" di John Green e "Il grande viaggio" di Kathryn Lasky.
Ovviamente vi lascerò la recensione del libro prescelto, ma intanto dedichiamoci alla rubrica settimanale dedicata ad un autore. Questa settimana parliamo di John Green e dei suoi romanzi!

 BIOGRAFIA

 John Green, scrittore, blogger e critico statunitense, nasce ad Orlando il 24 Agosto 1977. Dopo aver frequentato l' Indian Springs School, si diploma nel 2000 al Kenyon College, specializzandosi in studi religiosi ed inglese.
Lascia l'università, diventa cappellano in un ospedale infantile e successivamente si iscrive alla University of Chicago Divinity School. Non frequenterà però neanche questa. Vive per diversi anni a Chicago, lavorando come assistente editoriale di recensioni letterarie e production editor per Booklist. Durante questo periodo (oltre a scrivere Cercando Alaska) recensisce moltissimi libri, anche per il New York Times, e scrive per il National Public Radio's All Things Considered e per WBEZ (stazione radiofonica). Successivamente si trasferisce a New York per due anni. Ora vive ad Indianapolis.
                                                                      SCRITTI 

    Il primo libro pubblicato da John Green  nel 2005, è stato Cercando Alaska, ispirato proprio alle esperienze vissute dallo stesso Green all'Indian Springs School. Il libro ha avuto molto successo, tanto che la Paramount ha deciso di acquistarne i diritti proprio nello stesso anno della pubblicazione del romanzo.




     Il secondo libro di John Green viene pubblicato l'anno successivo, nel 2006. Si tratta di  Teorema Catherine, finalista sia per il Pritz Awardche per il Los Angeles Times Book Award.



    Successivamente Green pubblica Città Di Carta (2008), i cui crediti vengono opzionati dalla Mandate Pictures and Mr.Mudd, la quale assume per la sceneggiatura proprio lo stesso autore.




     Collabora poi con David Levithan per la stesura di Will ti presento Will. Per parlare di questo romanzo, Green appare nel 61esimo episodio di Smart Mouths Podcast.






     Nel 2009 annuncia che scriverà un libro dal titolo "The Sequel", ma poi scarta l'idea e ne rielabora alcune parti per stendere Colpa delle stelle (2012). Dal romanzo è stato tratto un film, uscito nelle sale americane il 6 Giugno 2014 e arriverà in quelle Italiane a Settembre 2014.
     ( fonte:http://it.wikipedia.org )

    sabato 26 luglio 2014

    !!COMING BOOM!!

    Buona giornata a tutti quanti! 
    questa è la  rubrica "COMING BOOM"! Il tema di questo primo appuntamento della rubrica è "Presto in libreria" (anche se Inferno c'è gia da un bel pò XD)!!
    Comiciamo subito...



    "PERCY JACKSON'S GREEK GODS", di Rick Riordan ( lingua Inglese)
    Chi (come me) è amante dei libri di Rick Riordan, in particolar modo di quelli che vedono come protagonista il semidio Percy Jackson, sarà felice di sapere che il prossimo mese verrà pubblicato (in America) un libro sulla mitologia greca vista dal punto di vista del nostro caro amico Percy. Il libro conterrà inoltre delle fantastiche illustrazioni di John Rocco. 


     "A publisher in New York asked me to write down what I know about the Greek gods, and I was like, Can we do this anonymously? Because I don't need the Olympians angry at me again. But if it helps you to know your Greek gods, and survive an encounter with them if they ever show up in your face, then I guess writing all this down will be my good deed for the week."
    - Rick Riordan 

    DATA DI USCITA IN AMERICA: 19 Agosto
    AUTORE: Rick Riordan
    ILLUSTATORE:  John Rocco





    Sono mesi che aspetto che questo libro venga messo in commercio! Sono una fan sfegatata della saga e dopo aver letto "Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo", tutti i libri della saga "Eroi dell'Olimpo" pubblicati in Italia e aver cominciato a leggere "The House Of Hades" ( lettura in corso), non vedo assolutamente l'ora che il caro Rick torni a spiegarci qualcosa sulla mitologia greca!! Non sto più nella pelle!!



    "INFERNO", di Francesco Gungui

     TRAMA: Se sei nato a Europa, la grande città nazione del prossimo futuro, hai due sole possibilità: arrangiarti con lavori rischiosi o umili, oppure riuscire a trovare un impiego a Paradiso, la zona dove i ricchi vivono nel lusso e possono godere di una natura incontaminata. Ma se rubi o uccidi o solo metti in discussione l'autorità, quello che ti aspetta è la prigione definitiva, che sorge su un'isola vulcanica lontana dal mondo civile: Inferno. Costruita in modo da ricalcare l'Inferno che Dante ha immaginato nella Divina Commedia, qui ogni reato ha il suo contrappasso. Piogge di fuoco, fiumi di lava, gelo, animali mostruosi: gli ingranaggi infernali si stringono senza pietà attorno ai prigionieri che spesso muoiono prima di terminare la pena. Nessuno sceglierebbe di andare volontariamente a Inferno, tranne Alec, un giovane cresciuto nella parte sbagliata del mondo, quando scopre che la ragazza che ama, Maj, vi è stata mandata con una falsa accusa. Alec dovrà compiere l'impresa mai riuscita a nessuno: scappare con lei dall'Inferno, combattendo per sopravvivere prima che chi ha complottato per uccidere entrambi riesca a trovarli... Il primo romanzo di una trilogia fantasy.

    AUTORE: Francesco Gungui
    CASA EDITRICE: Fabbri Editore

    Adoro i libri distopici e in più, il fatto che questo libro si ispiri all'universo Dantesco, mi incuriosisce particolarmente.. 


    Speriamo di esservi stati utili e che le nostre proposte vi siano piaciute:)
    A presto!!







    venerdì 25 luglio 2014

    recensione: "LA CATTURA. I GUARDIANI DI GA'HOOLE", di Kathryn Lasky

    Buonasera!!:)
    Ho appena finito di leggere il libro "La cattura", il primo della saga de "I guardiani di Ga'Hoole", un fantasy per ragazzi che ha come protagonisti (udite udite) un gruppo di giovani gufi di diverse specie. Devo dire che il libro mi è piaciuto e che la Lasky nel descrivere le abitudini dei suoi personaggi è stata anche in grado di dare informazioni reali senza diventare noiosa. Ammetto di essere rimasta piacevolmente sorpresa e non vedo l'ora di iniziare il secondo volume: "Il Grande Viaggio".




    TITOLO: La Cattura (I guardiani di Ga'Hoole)
    AUTORE: Kathryn Lasky
    CASA EDITRICE: Mondadori
    TRAMA: Da secoli la foresta di Tyto è un regno tranquillo, abitato dai barbagianni, ma una grave minaccia incombe sul mondo dei rapaci notturni. Ancora incapace di volare, Soren viene rapito e portato nell' Accademia di Sant'Aegolius, in un'oscura e remota vallata. Lo chiamano orfanotrofio, ma Soren sospetta che sia qualcosa di molto più spaventoso. Per lui e per la sua Amica Gylfie c'è un'unica speranza: tentare la fuga e raggiungere i cavalieri del Grande Albero di Ga'Hoole. Solo loro possono sventare i piani delle forze del male. Ma per fuggire dovranno osare ciò che non hanno mai osato fare...



    Sinceramente, prima di leggere il libro ho visto il film, e dal momento che mi era piaciuto ho deciso di ordinare il romanzo. Mi aspettavo un libro pesante, con descrizioni eccessive, ma ero comunque decisa a leggerlo perchè non avendo mai letto un racconto con personaggi non umani, volevo provare, e inoltre l'idea di una saga che (anche se non del tutto tradotta) conta ben 17 libri, mi faceva sognare  a occhi aperti.
    Che dire? La storia è davvero carina: Soren, il protagonista principale, cade dall'albero quando non è ancora in grado di volare e viene rapito da alcuni gufi che lo portano in un'accademia molto strana, dove conosce Gylfie, che diventa sua amica e compagna d'avventura e insieme a lei cerca di trovare un modo di uscire dall'accademia e di tornare dalle loro rispettive famiglie. Tutta la storia si sviluppa intorno al desiderio innato di volare che hanno Soren e Gylfie e sul fatto che se una leggenda ti entra nel cuore, li dentro cresce e diventa reale. La leggenda in questione è quella del Grande Albero di Ga'Hoole e dei suoi guardiani, che secondo il parere dei protagonisti saranno gli unici in grado di fermare il delirio dei gufi della Sant'Aegolius.
    E' in tutto e per tutto un romanzo diverso dal solito, come sono fuori dal comune i personaggi di questa vicenda. I protagonisti indiscussi di questo primo libro sono Soren, un giovane barbagianni "Tyto Alba", e Gylfie, una piccola Elfo. Che cosa posso dirvi di loro? Soren è così dolce, furbo e innocente che ti colpisce. Al contrario Gylfie è intelligente e terribilmente scaltra per quando piccola e indifesa possa sembrare.
    Non ho altro da aggiungere se non il fatto che la lettura è molto scorrevole e che penso sia adatto per gli amanti del fantasy per ragazzi come me.

    Buona lettura!!

    - Mangialibri


    martedì 22 luglio 2014

    recensione: "CERCANDO ALASKA", di John Green


    Salve a tutti ragazzi:)
    Oggi vorrei parlarvi del libro "Cercando Alaska", di John Green, un libro che mi ha regalato tante emozioni e una buona dose di amici in più.
    Visto che qualche tempo fa ho letto "Colpa delle stelle", avevo delle aspettative elevate per quanto riguardava la storia di Miles e dei suoi amici, e devo dire che sono rimasta davvero soddisfatta.      



    TITOLO: "Cercando Alaska"
    AUTORE:  John Green
     CASA EDITRICE: Rizzoli
    TRAMA: Miles Halter, solitario collezionista di Ultime Parole Famose, lascia la tranquilla vita di casa per cercare il suo Grande Forse a Culver Creek, una prestigiosa scuola in Alabama. È qui che conosce Alaska. Brillante, buffa, svitata, imprevedibile e molto sexy, per Miles diventa un enigma, un pensiero fisso, una magnifica ossessione.
           


    Il protagonista, Miles Halter, è un ragazzo che non ha una vita sociale molto attiva, di amici non ne ha, così come non ha niente ( a parte la sua famiglia) che lo trattenga ancora a casa, così decide di andare alla ricerca del suo Grande Forse in Alabama, alla scuola Culver Creek, dove incontra delle persone che finalmente riescono a lasciare un'impronta sul suo cuore: Alaska Young, la sexy e ribelle ragazza dai grandi occhioni verdi che non può non conquistare ragazzi e ragazze; il Colonnello, il ragazzo dagli ideali scolpiti sul cuore; Takumi, il rapper giapponese del gruppo. Conoscevo già il risvolto improvviso della storia, visto che avevo letto la trama su internet (cosa che non farò mai più), ma devo ammettere che non mi aspettavo che questo libro mi avrebbe preso così tanto. Il punto è che John Green ha un modo di scrivere che ti cattura, ti porta lì, alla Culver Creek, tra gli scherzi, i ragazzi e le lezioni. Il personaggio che mi ha colpito di più è stato il Colonnello, anche se Alaska è davvero fantastica, lunatica da far paura, con un brutto passato alle spalle, ti colpisce con le sue considerazioni, con le sue parole. E che dire di Miles? Il ragazzo delle "ultime parole famose", il ragazzo che vuole scoprire davvero chi è Alaska Young. Che altro posso dire se non che vale davvero la pena leggere "Cercando Alaska"?



    Mi piacerebbe molto leggere "Città di carta", e credo che questo sarà proprio il mio prossimo acquisto;)
    Ora vi saluto, sarò felice di ricevere i vostri commenti:)