giovedì 27 agosto 2015

Midweek Recap: risurgent!

Avete presente quella rubrica che in teoria doveva essere settimanale? Si, proprio quella che in tempi antichi pubblicavo tutti i giovedì?  Quella. L'ultima puntata di questa rubrica risale a Maggio.. vi do l'autorizzazione a picchiarmi con quel mattone di It. Ammetto che in questi ultimi mesi me ne sono completamente fregata, ma ehi, fra problemi con computer/connessione scadente/letture insoddisfacenti/ maledizioni-dall'-alto e così via, l'ho scordata. Semplice, me ne sono completamente  dimenticata. Tabula rasa. Ma ora eccomi qui, pronta ad aggiornarvi con le mie letture! (Dovrei decidermi ad aprire anche Goodreads.. sono senza speranza.)


Cosa hai appena finito di leggere?


Ho terminato giusto due giorni fa Noi Siamo Infinito.. bellissimo. Davvero, davvero bellissimo! Ho adorato i personaggi, il modo di scrivere di Chbosky, le avventure/disavventure di Charlie e la sua storia. Ho provato tante emozioni nel leggere questo romanzo! Ma come ho fatto ad aspettare cosi tanto per leggerlo?

Cosa stai leggendo?



Sto "leggendo" Caccia al tesoro nell'Universo, di Stephen e Lucy Hawking, e Memorie di una Geisha di Arthur Golden. Devo ammettere che il primo non è che mi ha deluso.. di più. A parte le spiegazioni scientifiche (sooo cool), questo libro non mi convince proprio. D'accordo, è un libro per persone più giovani di me, ma ehi, ho letto libri che hanno la stessa fascia di età e mi sono piaciuti parecchio, mentre questo mi sembra infantile/troppo-finto a livelli estremi.. riuscirò a finirlo? Nobody knows. Di Memorie di Una Geisha sono solo all'inizio, ma sembra carino, spero mi stupisca di più andando avanti con la lettura.

Personaggio della settimana?




Un solo personaggio della settimana? Ahahaha, no. No, no, no. Charlie+Sam+Patrick= Caterina felice, ergo di personaggi ne abbiamo tre (dovrei dire cinque perchè ho adorato anche Pat e Tiffany di The Silver Linings Playbook, ma devo darmi una calmata quindi direi che tre può bastare). Adoro questi tre personaggi, credo che siano la miscela perfetta. Ho amato Charlie e Sam, ho costruito la ship tra me e Patrick- vi prego, capitemi- ho adorato troppe cose per non inserirli in questa sezione.. stop.

Canzone della settimana? 
"Asleep", The Smiths

    
 Beautiful cover della settimana?




Mentre scrivevo il post ho fatto un salto su Goodreads per aggiornare le letture e mi sono accorta che ancora non ho letto nemmeno la metà dei libri che mi ero prefissata per la Challenge..
 Caterina's mission impossible continues..
- Mangialibri


domenica 23 agosto 2015

segnalazione: I Miei Tre Minuti Per Te, di Antonella Senese

Salve gente!
Il mese di Agosto sta volando e devo dire che peró sono abbastanza soddisfatta del ritmo che sto tenendo con la mia tbr, conto di leggere almeno il 75% dei libri che mi sono prefissata!
Oggi vi lascio la segnalazione del terzo libro della saga Tre Minuti di Me, di Antonella Senese, in uscita il 25 Agosto per la Libro Aperto International Publishing.


Grafica: Catnip Design
I Miei Tre Minuti Per Te ( Tre Minuti di Me #3)
Antonella Senese
Libro Aperto International Publishing
Romance, New Adult
244 pagine


Amie se n’è andata, lasciandosi tutto alle spalle. La sua vita a New York scorre tranquilla e lei spera di poter ricominciare da zero, contando solo sulle sue forze, e di dimenticare il dolore per la perdita e l’amore.
Adam sta registrando il suo primo album. La sua carriera sta per decollare, è sereno e in pace con se stesso. Finalmente è riuscito a dare un taglio netto agli eccessi e ad accantonare la rabbia e la sofferenza grazie alla sua musica.
Jess non riesce ad accettare il rifiuto e l’abbandono di Amie e in preda alla disperazione, prende una decisione che potrebbe cambiare la sua vita per sempre, e non solo la sua.
I ricordi però non possono essere cancellati e il passato torna, per tutti, trascinandoli di nuovo al punto di partenza e mettendoli di fronte alla realtà.
Cosa riserverà loro il futuro?


Data di uscita: 25 Agosto 2015
ISBN: 9781910442333


L'autrice
 
Antonella Senese è nata a Napoli e vive a Dublino con il compagno e due splendidi bambini.
Autrice, editor, traduttrice e divoratrice di libri, ha conseguito una laurea in Lingue e Letterature Straniere per la Comunicazione Multimediale e un Master in Editoria. Nel 2011 ha fondato la casa editrice Libro Aperto International Publishing, che pubblica autori emergenti e non in lingua italiana e in lingua inglese.
Ha pubblicato i romanzi Un attimo eterno da rivivere all’infinito (2010) e Le Parole che restano (2012), il manuale Piccolo manuale per scribacchini (2012) e il saggio breve Non chiamatemi Anto (2013). Nel 2014 pubblica Empty Words, traduzione del romanzo Le parole che restano, destinato al mercato inglese e Tre minuti di me. Nel 2015 pubblica Tre minuti solo per me e I miei tre minuti per te, ultimi due capitoli della serie Tre minuti di me.
Appassionata di letteratura inglese, amante della musica e dipendente dal caffè, trascorre le sue giornate in un piccolo villaggio a Nord di Dublino, cercando ispirazione per le sue prossime storie.
Sito Web http://www.antonella-senese.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AntonellaSeneseAuthor
Twitter:   https://twitter.com/AntoS_Books
Instagram: https://instagram.com/antonellaIseneseauthor
Goodreadshttps://www.goodreads.com/author/show/6430384.Antonella_Senese
Google + : https://plus.google.com/104025829519355756260
Pagina Facebook della Casa Editrice:  https://www.facebook.com/LibroApertoInternationalPublishing
La serie
 
 Pagina facebook della serie: (x)
Blog della serie: (x
Dove acquistare il libro?
I Miei Tre Minuti per Te uscirà il 25 Agosto 2015 ed è ora in prevendita in tutti gli store online.
Acquisto e-book Amazon: (x)
Acquisto copertina flessibile Amazon: (x)
Acquisto ebook Mondadori: (x)


- Mangialibri

  



giovedì 13 agosto 2015

365 Days of Book Blogging: Happy Birthday Bum Bam Book! + Nuova Grafica

Salve gente!
Quello di oggi è un post un po' speciale. Penso che ormai abbiate capito tutto dal titolo: Bum Bam Book è in vita da un anno! Sembra ieri che ho preso il pc e ho cominciato a scrivere la recensione di Cercando Alaska *lacrimuccia*

Va bene, a dirla tutta il blog è nato precisamente il giorno 22 Luglio 2014, quindi sono in ritardo. Che strano. Se devo dire la verità però c'è un motivo spacifico se ho ritardato esageratamente un po' la pubblicazione di questo post.. quale è? Bhè non vi siete guardati intorno? Diciamo che il blog finalmente ha trovato il suo vestito, e devo ringraziare per questo la fantastica Denise di Daydream Design che ha fatto questo lavoro bellissimo *_*

Questo è stato un anno molto particolare per me, sotto tutti i punti di vista. Con l'apertura del blog mi si è  aperto un nuovo mondo davvero fantastico, fatto di libri, commenti, recensioni, eventi speciali. Sento di dover ringraziare qualcuno. E chi ringraziare se non voi che ogni volta state qui ad ascoltare le baggianate che vi propongo e che trovate sempre un po' di tempo per Bum Bam Book e per quella pazza che poi sono io? Ecco.. io vi ringrazio davvero dal profondo del cuore per avermi accompagnata durante questo anno. Non posso certo negare che questi primi trecentosessantacinque giorni di book blogging siano stati una passeggiata! Ho creduto di mollare così tante volte che ormai ho perso il conto. Ho continuato per motivi che neanche conosco. Ma sono davvero al settimo cielo,  il blog sta diventando una parte importante della mia vita e vi ringrazio sinceramente dal profondo per aver creduto in me e in questo spazietto minuscolo e un pò strano.. Grazie. Davvero, grazie immensamente.

- Mangialibri

domenica 9 agosto 2015

Recensione: Will ti presento Will, di John Green & David Levithan

Salve gente!
non sarò originale.. ma sto morendo di caldo! E' davvero una cosa assurda, non trovo nemmeno la forza di leggere/scrivere/stare al pc, e vi assicuro che ce ne vuole per tenermi a bada per quanto riguarda questi aspetti! A parte il caldo infernale volevo prepararvi ad un fatto che inevitabilmente accadrà sul blog per tutta la durata di Agosto: tenetevi pronti per una valanga di recensioni e tag! Oggi vi lascio quella di Will ti presento Will, libro letto il mese scorso e che mi è piaciuto abbastanza..


 
Will ti presento Will
John Green & David Levithan
Pickwick
329 pagine
Una sera, nel più improbabile angolo di Chicago, due ragazzi di nome Will Grayson si incontrano. Will e Will non potrebbero essere più diversi, ma dal momento in cui i loro mondi collidono, le loro vite, già piuttosto complicate, prendono direzioni inaspettate, portandoli a scoprire cose complicate nuove sull'amicizia, l'amore e, soprattutto, su loro stessi. E' difficile credere a una coincidenza, ma è più difficile credere a qualsiasi altra cosa.




La pura e semplice verità
è raramente pura e mai semplice.
Cosa deve fare un ragazzo
quando sia bugie che verità sono un peccato?


Mi mancavano le mirabolanti avventure dei ragazzi di John Green e avendo questo libro nello scaffale in alto della mia libreria, ho pensato che leggerlo mi avrebbe dato un po' di soddisfazione. Questa volta dalla penna di Mr. Green e di David Levithan sono usciti dei personaggi che non sempre sono riusciti ad entrare nel mio cuore ma che mi hanno fatto commuovere non piangere,ho lasciato tutte le mie lacrime su Cercando Alaska e che mi hanno insegnato tanto.
Di Will Grayson in questa storia ce ne sono due, e nonostante i loro nomi siano identici, i loro caratteri e le loro vite sono decisamente diversi. Di Tiny Cooper, però, in "Will ti presento Will" ce n'è uno solo, ed è il gigantesco e favoloso collante che lega i due omonimi.
Will Grayson, residente a Chicago e migliore amico del mastodontico Tiny Cooper (non per scelta) ha due regole nella vita: stare zitto e non dare troppa importanza alle cose. Una delle poche volte in cui ha tradito il suo mantra si è ritrovato senza il suo gruppo di amici e con.. Tiny. Tiny che si innamora una volta ogni tre ore di un nuovo ragazzo, che deve essere categoricamente biondo e abbronzatissimo, Tiny che non sta mai zitto, Tiny che ha ambizioni grandi quasi quanto lui.
L'altro Will Grayson (o quello originale, dipende dai punti di vista) è un ragazzo affetto da depressione, che vive con la madre e che ha come unica "amica" Maura (che poi secondo me è completamente fuori di testa, vi giuro che mi ha fatto venire i nervi a fior di pelle, proprio non la sopporto). L'unico momento felice della giornata di Will-Grayson-Non-di-Chicago è quello in cui si mette al computer a chattare con Isaac. Le storie dei due Will collidono quando in un momento inaspettato si trovano entrambi nello stesso posto, in un angolo sperduto di Chicago: da quel momento le loro storie si intrecciano, grazie anche e soprattutto al magico Tiny Cooper, che, come ho detto prima, ha il ruolo di collante. I due Will nel corso della storia impareranno- e credetemi, insegneranno anche- cose sull'amicizia e sull'amore che prima ignoravano totalmente.

Inizialmente il libro mi ha lasciata un po' spaesata per via del Pov del Will-Non-Di-Chicago (inizialmente quelle maiuscole mancanti sono state un vero dramma). Poi però la storia ha cominciato ad interessarmi sempre di più. Diciamo che questa volta a livello di "aspettative" non sono rimasta ne delusa ne sorpresa: sapevo esattamente ciò che mi aspettava. Sapevo che mi sarebbe piaciuto, ma che non lo avrei adorato alla follia. Il "problema" basta con le virgolette è che uno dei due Will mi è piaciuto più dell'altro.
 Da una parte abbiamo una storia completamente alla John Green, di quelle che insegnano tanto e che mi piacciono da morire: amicizia ✓ Dall'altra abbiamo la storia anche abbastanza tormentata di un ragazzo che non riesce a trovare una via d'uscita e che cerca una qualche forma d'amore che non lo riduca ad assere ne come sua madre ne come suo padre: amore ✓ I personaggi mi sono piaciuti e non, la storia mi è piaciuta e non. Will ti presento Will è però uno di quei romanzi che ti insegna qualcosa anche quando non vuoi ed è per questo che mi è piaciuto, perchè fra alti e bassi i personaggi vanno avanti, da soli o insieme, non sempre tutto va come si desidera che vada, ma semplicemente si continua, perchè bisogna cadere e rialzarsi e ricadere un altro miliardo di volte per riuscire a trovare quella fatidica cosa per cui ti alzi dal letto ogni mattina.
Ho trovato lo stile di Green e di Levithan abbastanza complementare, e anche se inizialmente odiavo quel campo minato di caratteri minuscoli, alla fine sono riuscita ad apprezzarlo perchè ha caratterizzato ancora di più i personaggi principali della vicenda. Will ti presento Will tratta di temi importanti e non con freschezza e non mento se dico che ho divorato questo libro perchè non riuscivo a staccare gli occhi dalle sue pagine. Lo consiglio? Direi proprio di sì!

il mio voto: ☆☆☆☆ (4/5)

- Mangialibri







sabato 8 agosto 2015

Recensione: "The Moth in the Mirror", di A.G. Howard













Salve gente! 
Come ve la passate? Io sto avendo tantissimi problemi con la connessione a Internet e con il mio stupidissimo computer, considerate che sto pubblicando il post dall'applicazione di Blogger- si, quella che mi odia profondamente e in maniera viscerale- quindi potete capire la mia "assenza" in questa settimana.. Spero di riuscire a risolvere il problema prima possibile perché voglio assolutamente pubblicare una puntata di Scrittorando.. saranno mesi che non ne pubblico una! 
Btw oggi riesco a lasciarvi la recensione di The Moth in the Mirror, novella di Splintered. Potrebbero esserci SPOILER per chi non ha letto il primo libro della saga!!


 
The Moth in the Mirror (Splintered #1.5)
A. G. Howard
casa editrice: Amulet Books
prezzo: 0.93 euro

Una novella solamente in e-book della serie Splintered, raccontata dal punto di vista sia di Morpheus che di Jeb. 
Morpheus vuole sapere di più sul suo rivale per l'affetto di Alyssa, così indaga nei ricordi di Jeb del suo tempo passato nel Paese delle Meraviglie. Ma potrebbe rimanere sorpreso da ciò che troverà.






Romance wasn't fair. Nor was it a game. It was a war. And, as on any other battlefield, compassion and mercy had no place there.

Se avevo dato quattro stelline a Il Mio Splendido Migliore Amico quanto odio questo titolo non potevo non dare lo stesso rating anche a The Moth in the Mirror, novella posta tra Splintered e Unhinged. In questa novella troviamo un Morpheus fermamente deciso a scoprire i punti deboli e le mancanze di Jeb,
per "metterlo in cattiva luce" e riuscire finalmente a conquistare la sua amata Alyssa. Come al solito è tutto molto dark e ormai familiarmente strano. In The Moth in the Mirror troviamo sia il punto di vista di Morpheus- intento a scavare nei ricordi ormai perduti di Jeb che riguardano il Paese delle Meraviglie- sia quello dello stesso Jebediah, con cui non facciamo altro che rivivere i momenti di Splintered in cui lui si trovava, in un modo o nell'altro, lontano da Alyssa e di consenguenza anche da noi. 
Devo dire che questa novella ha messo Jeb sotto una luce diversa che me lo ha fatto apprezzare davvero molto di più. Se infatti in Splintered inizialmente lo detestavo quasi ai livelli (mai raggiungibili) di Aspen di The Selection, ora devo ammettere che il suo personaggio, con tutte le sue diverse sfaccettature, mi è piaciuto parecchio e a dirla tutta non so più cosa pensare per quanto riguarda questa saga, se non che voglio continuare a leggere gli altri volumi e le novelle. 
Per quanto riguarda Morpheus non ho altro da aggiungere se non ribadire quello che ho scritto nella recensioni di Il Mio Splendido Migliore Amico: lui è davver particolare. Morpheus e il suo carattere tormentato sono davvero intriganti. Sapere cosa passa per la sua testa, conoscere i suoi pensieri, è semplicemente magnifico, perchè quel gioco di luci e ombre, quell'eterna contraddizione, sono davvero evidenti e affascinanti. 
Veniamo ora allo stile della Howard: è un pò complesso (per via delle descrizioni e via dicendo), ma secondo me rende decisamente di più in lingua originale. Ho infatti finalmente deciso di acquistare Unhinged in inglese.. tentar non nuoce. 

il mio voto: ☆☆☆☆(4/5)

 


mercoledì 5 agosto 2015

Rip or Ship Book Tag

Ehilà gente!
Come procedono le vostre letture? La mia TBR procede abbastanza bene, anche se Tolkien come al solito rallenta un pò le cose eheh.. Questo mese spero di leggere parecchio (ho ancora una decina di libri in lista xD) e sinceramente non vedo l'ora di riuscire a buttarmi su qualche libro in lingua originale! Oggi vi lascio il RIP or SHIP Book Tag, che dovevo assolutamente  fare! Sono venute fuori delle coppie allucinanti  e ne ho fatte davvero troppe, così ho deciso di mettere in evidenza le Ship e i Rip più assurdi.. let's go!

 Haymitch Abernathy- Levi (Fangirl)
 ________________________________________SHIP______________________________________

Non chiedetemi il perchè. Io ero lì tutta tranquilla a pescare i miei bigliettini per le nomination.. e esce fuori questa cosa. Allora: all'inizio sono rimasta un pò sconvolta, lo ammetto. Ammetto anche che ci ho pensato tanto su. Però alla fine mi sono detta che ce li vedevo un pò insieme, poi ho cominciato a fantasticare come al solito e mi sono detta perchè no?



Arya Stark - Cesar Flickerman
________________________________________RIP________________________________________  
Non ho molto da aggiungere se non un grande, enorme RIP!


Percy Jackson - Gandalf 
_________________________________________RIP_____________________________________

Okay, questa era così assurda che non potevo non metterla. Non provo nemmeno a mettere l'immagine della "ship" perchè è una cosa così sovrannaturale che solo al pensiero sto scoppiando a ridere. 

    
Jon Snow - Hazel Grace Lancaster
_____________________________________SHIP________________________________________

Anche qui: non chiedetemi il perchè. Per non so quale motivo mi sono immaginata il famoso "You know nothing, Jon Snow" detto da Hazel Grace, e la scena era così bella nella mia mente che mi è partita la ship. Ops.

    
Katniss Everdeen - Cercei Lannister
____________________________________ ___RIP______________________________________
   
Quelle due finirebbero inevitabilmente per ammazzarsi a vicenda. No, no, no, no. Non posso proprio shippare nulla che vada a finire in un bagno di sangue.


Daemon Black - Effie Trinket
_______________________________________SHIP______________________________________

Li shippo insieme principalmente perchè la mia mente malata si sta immaginando delle scene esileranti. Ship assoluta.


Tyrion Lannister - Daenerys Targaryen
______________________________________SHIP_______________________________________

Fondamentalmente sarebbero La strana coppia (la "l" maiuscola è volontaria), ma ce li vedo tantissimo. Mi so già facendo dei film immaginari.. legatemi da qualche parte, andrò a fondo con questa ship *risata malefica*


 ... e per finire: 
Io - Thor
_________________________________Absolutely SHIP thisss_______________________________

Caterina, diamoci un taglio. Netto.
   
 D'accordo, forse ho leggermente esagerato con le gif e non solo.. ma ne è valsa decisamente la pena. Questo tag è qualcosa di eccezionale.. se anche voi lo avete fatto o lo farete lasciate pure il link nei commenti.. sono troppo curiosa c: Cosa ne pensate delle mie coppie? I Nuovi Mostri o OTPs?
- Mangialibri
      

lunedì 3 agosto 2015

recensione: "Wonder", di R.J. Palacio

Buon inizio settimana ragazzi!
Vi ricordate che avevo deciso di non comprare nessun libro ad Agosto e in generale fino a nuovo ordine? EPIC FAIL. Sono davvero una frana nel mantenere i buoni propositi.. Mi sono comprata il secondo libro de Le Cronache del Ghiacco e del Fuoco. Il lato positivo è che ho speso davvero pochissimo e sono strafelice! L'unico problema è che ora farò una fatica tremeda a seguire la TBR estiva eheh..
Btw oggi vi lascio la recensione di Wonder, libro letto per la Lega Lettori di Luglio, organizzata da Alessia del blog Il Profumo dei Libri!

 
Wonder
 R.J. Palacio
 Casa editrice: Giunti
Prezzo: 9,90 euro

Auggie è un ragazzo normale, ma con una faccia... straordinaria! Nato con il volto deforme, protetto dalla sua meravigliosa famiglia per i primi dieci anni della sua vita, adesso, per la prima volta, deve affrontare la scuola. Chi gli siederà vicino? Chi lo guarderà dritto negli occhi? Auggie è sfortunato, ma tenace e sa vedere il lato buffo delle cose. Riuscirà a convincere i suoi compagni che lui è proprio come loro, nonostante le apparenze?



 "E' il più grande colui la cui forza trascina il maggior numero di cuori grazie al richiamo del proprio"
- Henry Ward Beecher 
August Pullman è un ragazzino amante di Star Wars, che stravede per sua sorella Olivia e per la loro cagnetta Daisy e che ha ormai raggiunto l'età per affrontare il primo anno di scuola media.
Ma Auggie, prima d'ora, non ha mai messo piede in una scuola. Di motivi ce ne sono molteplici, ma tutto scaturisce da un'unica cosa: la sua faccia. Auggie infatti è affetto dalla Sindrome di Treacher Collins, che è causa del suo viso.. particolare. I suoi genitori hanno sempre tentato di proteggerlo in tutti i modi, ma secondo la madre di Auggie è arrivato il momento per lui di mettersi in gioco e di cominciare il suo percorso scolastico al di fuori delle mura domestiche. 
 Nel suo percorso scolastico Auggie incontrerà persone che riusciranno ad accettarlo, a capirlo e al contempo ad andare oltre il suo aspetto esteriore. Ma August farà la conoscenza anche di altri che non riusciranno a vedere oltre la sua faccia.Tra alti e bassi "Wonder" è la storia di come August affronta il suo primo anno di scuola, ma anche del suo passato, di come nel corso degli anni i suoi "problemi" abbiano agito su di lui e sulle persone che lo circondano.  
L'unica ragione per cui non sono normale è perchè nessuno mi considera normale
Auggie è circondato da una splendida famiglia, che lo ama, lo protegge e lo aiuta nei suoi "momenti no" in maniera incondizionata. Nel corso del libro troviamo i punti di vista di altri personaggi che,per una ragione o per un'altra, vengono a contatto con Auggie e la sua super-amorevole famiglia. Tramite loro veniamo a conoscenza del passato di Auggie, dal momento della sua nascita, ai suoi primi problemi, al risolvimento di alcuni di essi e, al contempo, in questo modo riusciamo a capire anche le loro emozioni, quello che provano e quello che non capiscono. Tra i personaggi che mi sono piaciuti di più ci sono sicuramente Via (la sorella di Auggie) e Jack, un ragazzino che nella sua normalità, con i suoi sbaglie e le sue scelte giuste, riesce a trovare uno spazio nel cuore di molti. Olivia è una ragazza che si è abituata a cavarsela da sola. Ogni suo problema, seppur enorme per lei, era nulla paragonato a quello che passava Auggie. Via si è quindi abituata ad essere il pianeta che ruota attorno al sole Auggie, insieme a tutti familiari, ma esattamente come suo fratello anche Via sta per cominciare un nuovo percorso scolastico- quello del liceo- ed è decisa a ricominciare. Ho trovato il suo personaggio davvero molto riuscito, sono riuscita a capire le sue emozioni, mi è piaciuta davvero molto.

"Non si ha bisogno degli occhi per amare, giusto? Lo senti semplicemente dentro di te"

 Ho trovato il romanzo di R.J. Palacio semplicemente vero. I commenti di Auggie, il suo modo di reagire alle diverse situazioni, il fatto che lui sia ancora così "piccolo" sotto determinati punti di vista, sono davvero realistici. Lo stile mi è piaciuto davvero molto, vi giuro che avevo aspettative bassissime e, bhè, sono una stupida perchè questo libro è davvero carino e mi sono sinceramente ricreduta. La storia di Auggie mi è piaciuta, e non scherzo. La Palacio mi ha fatto riflettere su tanto cose all'interno del romanzo, sono arrivata a capirecose che prima semplicemente mi sfuggivano.. in altre parole mi ha davvero aperto gli occhi!


Rating: ☆☆☆☆(4/5)
- Mangialibri