lunedì 3 agosto 2015

recensione: "Wonder", di R.J. Palacio

Buon inizio settimana ragazzi!
Vi ricordate che avevo deciso di non comprare nessun libro ad Agosto e in generale fino a nuovo ordine? EPIC FAIL. Sono davvero una frana nel mantenere i buoni propositi.. Mi sono comprata il secondo libro de Le Cronache del Ghiacco e del Fuoco. Il lato positivo è che ho speso davvero pochissimo e sono strafelice! L'unico problema è che ora farò una fatica tremeda a seguire la TBR estiva eheh..
Btw oggi vi lascio la recensione di Wonder, libro letto per la Lega Lettori di Luglio, organizzata da Alessia del blog Il Profumo dei Libri!

 
Wonder
 R.J. Palacio
 Casa editrice: Giunti
Prezzo: 9,90 euro

Auggie è un ragazzo normale, ma con una faccia... straordinaria! Nato con il volto deforme, protetto dalla sua meravigliosa famiglia per i primi dieci anni della sua vita, adesso, per la prima volta, deve affrontare la scuola. Chi gli siederà vicino? Chi lo guarderà dritto negli occhi? Auggie è sfortunato, ma tenace e sa vedere il lato buffo delle cose. Riuscirà a convincere i suoi compagni che lui è proprio come loro, nonostante le apparenze?



 "E' il più grande colui la cui forza trascina il maggior numero di cuori grazie al richiamo del proprio"
- Henry Ward Beecher 
August Pullman è un ragazzino amante di Star Wars, che stravede per sua sorella Olivia e per la loro cagnetta Daisy e che ha ormai raggiunto l'età per affrontare il primo anno di scuola media.
Ma Auggie, prima d'ora, non ha mai messo piede in una scuola. Di motivi ce ne sono molteplici, ma tutto scaturisce da un'unica cosa: la sua faccia. Auggie infatti è affetto dalla Sindrome di Treacher Collins, che è causa del suo viso.. particolare. I suoi genitori hanno sempre tentato di proteggerlo in tutti i modi, ma secondo la madre di Auggie è arrivato il momento per lui di mettersi in gioco e di cominciare il suo percorso scolastico al di fuori delle mura domestiche. 
 Nel suo percorso scolastico Auggie incontrerà persone che riusciranno ad accettarlo, a capirlo e al contempo ad andare oltre il suo aspetto esteriore. Ma August farà la conoscenza anche di altri che non riusciranno a vedere oltre la sua faccia.Tra alti e bassi "Wonder" è la storia di come August affronta il suo primo anno di scuola, ma anche del suo passato, di come nel corso degli anni i suoi "problemi" abbiano agito su di lui e sulle persone che lo circondano.  
L'unica ragione per cui non sono normale è perchè nessuno mi considera normale
Auggie è circondato da una splendida famiglia, che lo ama, lo protegge e lo aiuta nei suoi "momenti no" in maniera incondizionata. Nel corso del libro troviamo i punti di vista di altri personaggi che,per una ragione o per un'altra, vengono a contatto con Auggie e la sua super-amorevole famiglia. Tramite loro veniamo a conoscenza del passato di Auggie, dal momento della sua nascita, ai suoi primi problemi, al risolvimento di alcuni di essi e, al contempo, in questo modo riusciamo a capire anche le loro emozioni, quello che provano e quello che non capiscono. Tra i personaggi che mi sono piaciuti di più ci sono sicuramente Via (la sorella di Auggie) e Jack, un ragazzino che nella sua normalità, con i suoi sbaglie e le sue scelte giuste, riesce a trovare uno spazio nel cuore di molti. Olivia è una ragazza che si è abituata a cavarsela da sola. Ogni suo problema, seppur enorme per lei, era nulla paragonato a quello che passava Auggie. Via si è quindi abituata ad essere il pianeta che ruota attorno al sole Auggie, insieme a tutti familiari, ma esattamente come suo fratello anche Via sta per cominciare un nuovo percorso scolastico- quello del liceo- ed è decisa a ricominciare. Ho trovato il suo personaggio davvero molto riuscito, sono riuscita a capire le sue emozioni, mi è piaciuta davvero molto.

"Non si ha bisogno degli occhi per amare, giusto? Lo senti semplicemente dentro di te"

 Ho trovato il romanzo di R.J. Palacio semplicemente vero. I commenti di Auggie, il suo modo di reagire alle diverse situazioni, il fatto che lui sia ancora così "piccolo" sotto determinati punti di vista, sono davvero realistici. Lo stile mi è piaciuto davvero molto, vi giuro che avevo aspettative bassissime e, bhè, sono una stupida perchè questo libro è davvero carino e mi sono sinceramente ricreduta. La storia di Auggie mi è piaciuta, e non scherzo. La Palacio mi ha fatto riflettere su tanto cose all'interno del romanzo, sono arrivata a capirecose che prima semplicemente mi sfuggivano.. in altre parole mi ha davvero aperto gli occhi!


Rating: ☆☆☆☆(4/5)
- Mangialibri
                                                                                             

2 commenti:

  1. Oddio dopo la tua recensione sto lottando contro tutta me stessa per non inserirlo nella mia lista già chilometrica...! Ma è troppo carino, oddio(!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È carino veramente! Forse mi sarei aspettata qualcosa in più ma ne è valsa la pena!

      Elimina