martedì 6 gennaio 2015

recensione: "The Blood Of Olympus", di Rick Riordan (Heroes of Olympus #5)

Salve gente e auguri a tutte le befane come me!

Siamo agli sgoccioli per quanto riguarda le "vacanze" natalizie, e il solo pensiero di dovermi alzare alle 6 domani mattina per andare a scuola mi fa venire il voltastomaco.. Penso che somiglierò  un pò ad un sottospecie di spaventapasseri (come ogni mattina d'altronde).

Problemi di assassinii di sveglie a parte, oggi ho terminato ben due libri. Ebbene si miei cari, ho finalmente terminato la saga di Eroi dell'Olimpo (e Onyx, per la cronaca), e mi sento un pò vuota.. Ho iniziato a leggere delle strampalate avventure di Percy Jackson un anno fa e sento come se una "parte" della mia vita sia scivolata alle mie spalle tutto all'improvviso. Anyway, oggi voglio parlarvi di questo libro, perchè anche se ho
pianto come una femminuccia (come avevo previsto) mi ha lasciato un pò interdetta in alcuni punti..



Titolo: The Blood Of Olympus
Autore: Rick Riordan
Casa Editrice: Disney Hyperion
Pagine: 516
Trama. (fonte ecodellepagine.blogspot.it)
Nonostante i membri Romani e Greci dell'equipaggio della Argo II abbiano fatto progressi nelle loro numerose missioni, non sembrano essere affatto vicini allo sconfiggere la madre terra, Gea. I suoi giganti si sono risvegliati - tutti loro, e sono più forti che mai. Devono essere fermati prima della Festa della Speranza, dove Gea ha pianificato di sacrificare due semidei in Atene. Ha bisogno del loro sangue -il sangue dell'Olimpo- in ordine per risvegliarsi. Gli semidei stanno avendo sempre più visioni frequenti di una terribile battaglia al Campo Mezzosangue. La legione Romana del Campo Giove, capitanata da Ottaviano, è ormai vicina.
Nonostante l'idea di riportare il Partenone di Atena ad Atene, per usarlo come arma segreta, sia allettante, i semidei sanno che l'enorme statua appartiene a Long Island, dove potrebbe essere in grado di fermare la guerra fra i due campi. Il Partenone di Atena andrà ad ovest; l'Argo II a est. Gli dei, che ancora soffrono di disturbo di personalità multipla, sono inutili. Come può una manciata di giovani semidei sperare di vincere contro l'armata di possenti giganti di Gea? per quanto sia pericoloso dirigersi ad Atene, non hanno nessun'altra alternativa. Hanno già sacrificato così tanto. E se Gea si risveglia, è game over.



(Potrebbero esserci minuscoli spoiler!)

Together till the end?

Mi aspettavo un finale epico, di quelli super che ti lasciano senza fiato.. voglio dire, stavo aspettando il fatidico risveglio di Gea da quattro libri, la Grande Madre Terra.. andiamo! dobbiamo sconfiggere un essere potentissimo zio Rick, non possiamo ridurre tutta la battaglia a pochi capitoli! E poi, vogliamo parlare dei punti di vista? Diciamo che ho avuto un attacco isterico grande shock quando mi sono resa conto che non c'era il punto di vista di Percy! Forza zio Rick, non puoi non mettere il punto di vista di PERCY! No, no, no. Non so, mi è sembrato tutto troppo sbrigativo.. E inoltre è mancata totalmente l'importanza di Percy (sì, lo so! la mia è una vera ossessione, ma io AMO questo scemo!), lui ed Annabeth sembravano essere stati ridotti a comparse, con poca importanza.

A parte qualcosa che non mi è piaciuto, alla fine sono abbastanza contenta del finale. E' stato il solito bel libro alla Riordan, mostri e guai ovunque, emozionante, divertente (anche se, come ho detto prima ho pianto troppo). Mi sono emozionata quando ho letto del Campo Mezzosangue, quando sono intervenuti i vecchi personaggi.. Tutto sapeva di nuovo di casa. Mi è piaciuto, è stato un bel libro e finalmente posso dire di aver terminato la saga! Anche se avrei preferito che a parlare fosse Percy, mi è piaciuto scoprire di più su Reyna Ramirez-Arellano, il pretore del Campo Giove che si è trovata per troppo tempo a reggere un enorme peso sulle spalle da sola. E' stato bello anche leggere i punti di vista di Nico, perchè (diciamocelo) dopo La Casa di Ade c'era bisogno di capirci qualcosa in più.

Che altro posso dire? Sono. Quasi. Irrimediabilmente. Disperata. Ho amato queste due saghe di Rick Riordan con tutta me stessa e mi dispiace davvero dovergli dire addio.. Caro zio Rick ci rivedremo questo inverno con Magnus Chase (mmm..questo cognome non mi è nuovo) e spero che questa nuova saga riesca a piacermi come queste.

Micro recensione. Per concludere vi lascio questo video fan-art che io trovo davvero molto carino.. Enjoy!


 
Il mio voto:
Oh Yes, Dude! (4,5/5)


- Mangialibri

2 commenti:

  1. ciao!!! Ho scoperto ora il tuo blog e mi sono subito iscritta, complimenti *3*
    allora, te lo dico, non ho letto la recensione perchè ho paura di spoilerarmi qualcosa dato che devo leggere ancora la casa di Ade ^^ comunque per quanto riguarda le saghe, sono le stesse che seguo anche io **
    se ti va di passare da me saresti la più che benvenuta

    P.S. ma quanto può essere sadico/tenerello quel rick con il cappellino da babbo natale ? @_@

    RispondiElimina
  2. Ahaha a me piace troppo quella foto di Rick *q* comunque ti ringrazio, passo subito da te ;D

    RispondiElimina