Recensione: Il Mio Splendido Migliore Amico, di A.G. Howard


Salve gente!
Mi. Sto. Liquefacendo (?). Di solito quando fa caldo e le circostanze lo permettono  le persone vanno a rinfrescarsi, giusto? Non io. Perché quando fa caldo la sottoscritta si rintana a leggere dentro casa e muore di caldo ogni. dannata. volta. E' più forte di me: caldo= chiuditi in casa al buio.
Piccola parentesi sulle mie assurdità, oggi vi lascio la recensione di Il Mio Splendido Migliore Amico, della Howard. Ho letto questo libro per il GDL organizzato da Maria del blog Blog Expres. Questo libro mi è piaciuto molto, ma non quanto mi sarei aspettata..



Il Mio Splendido Migliore Amico (Splintered #1)
A.G. Howard
Newton Compton Editori
400 pagine

Alyssa Gardner ha il dono di poter sentire i sussurri dei fiori e dei bruchi. Peccato che per lo stesso dono sua madre è finita in un ospedale psichiatrico. Questa maledizione affligge la famiglia di Alyssa fin dai tempi della sua antenata Alice Liddell, colei che ha ispirato a Lewis Carroll il suo Alice nel Paese delle Meraviglie. Chissà, forse anche Alyssa è pazza, ma niente sembra ancora compromesso, almeno per ora. Quando la malattia mentale della madre peggiora improvvisamente, Alyssa scopre che quello che lei pensava fosse solo finzione è un’incredibile verità: il Paese delle Meraviglie esiste davvero, è molto più oscuro di come l’abbia dipinto Carroll e quasi tutti i personaggi sono in realtà perfidi e mostruosi. Per sopravvivere, Alyssa deve superare una serie di prove, tra cui asciugare il lago di lacrime di Alice, rimanere sveglia all’ora del tè soporifero, domare un feroce Serpente. Di chi potrà fidarsi? Di Jeb, il suo migliore amico, di cui è segretamente innamorata? Oppure dell’ambiguo e attraente Morpheus, la sua guida nel Paese delle Meraviglie?

"Nessuno sa di cosa è capace finchè le circostanze non si fanno più scure che mai"


Devo ammettere che questo libro un pochetto mi ha delusa. Avevo delle aspettative altissime, non vedevo l'ora di averlo tra le mani e di perdermi nella storia.. e questo, forse, mi ha giocato un brutto tiro. Con questo però non voglio dire che il libro non mi sia piaciuto, ma solo che mi aspettavo qualcosa di più.

La protagonista della serie, Alyssa Gardner, ha sedici anni, è un'artista che da quando è diventata "donna" viene tormentata dalle voci di insetti e fiori. Cosa fa per zittirli? Li uccide e li usa per i suoi quadri. Prima cosa macabra che ho letteralmente adorato. Ma perchè Al riesce a sentire queste voci? Perchè lei è una discendente di Alice Liddle, la stessa Alice che molto tempo fa scese nalla tana del Coniglio e che da allora, con le sue scelte, ha condannato tutte le donne della sua famiglia alla pazzia. Quando Alison, la madre di Alyssa, internata da molti anni in un manicomio, deve essere sottoposta ad un delicato intervento che potrebbe nuocere ai suoi ricordi e non solo, Al scopre che per salvarla deve scendere nel Paese delle Meraviglie per rimediare ai guai causati da Alice durante il primo viaggio e liberare così dalla maledizione Alison, lei stessa e tutte le sue future discendenti.
 
Il mio rapporto con Il Mio Splendido Migliore Amico Splintered (questo titolo mi piace di più c:) è
stato un rapporto fatto di alti e bassi, causati soprattutto- se non solo ed esclusivamente- dai personaggi, che a volte non sono riuscita a comprendere. Alyssa come ho già detto è un'artista, ama lo skateboard e lavora insieme alla sua migliore amica Jenara in un negozio vintage. E' un personaggio abbastanza particolare: il fatto che riesca a sentire le voci dei fiori e degli insetti, il fatto che la sua famiglia sia stata distrutta dai problemi psicologici, il suo ostinato non voler somigliare ad Alison per paura della prospettiva della vita in manicomio, la rendono un personaggio speciale. Alla fine però Alyssa vorrebbe solo zittire quei mormorii e vivere senza l'ombra di Alice Liddle a rovinarle la vita. Al scopre una parte di se stessa nel sorso della sua avventura ( una parte di se che ha da sempre cercato di reprimere) soprattutto a causa delle stravaganti e intricate vicende che la coinvolgono. Alyssa mi è piaciuta abbastanza e spero che la Howard me la faccia apprezzare di più nei prossimi volumi, perchè secondo me ha grandissime potenzialità. Jeb è il migliore amico di Alyssa che viene inconsciamente trascinato nell'impresa della ragazza. Il suo personaggio non mi è piaciuto più di tanto, anche se un pò si è ripreso alla fine della storia, mi è sembrato il classico bello-e-ribelle-dal-passato-infuocato, non so se mi spiego. Arriviamo poi a Morpheus, uno dei personaggi più particolari che mi sia mai capitato di incontrare: luce e ombra, rabbia e amore.. inutile dire che mi è piaciuto da morire. Le atmosfere descritte dalla Howard mi hanno letteralmente stregata: gotiche, estremamente eccentriche e a tratti assurde.
Gli abitanti del paese delle meraviglie non sono come quelle descritte da Carroll, ma esseri mostruosi, dark e incomprensibili. Le descrizioni della Howard le ho trovate splendide e vi giuro che a tratti mi è venuta la pelle d'oca. Ho adorato la particolarità della storia ed il suo intreccio, e pur non essendo un'amante dei triangoli, quello presente in questo romanzo non mi ha dato particolarmente fastidio
(smielatezze varie a parte).
In conclusione devo dire che Il Mio Splendido Migliore Amico mi è piaciuto, anche se non quanto avrei voluto. Spero che pubblichino presto in Italia il secondo volume della seria! #Can'twait

- Mangialibri






You Might Also Like

6 commenti

  1. Ti capisco: anche a me il libro è piaciuto, l'ho trovato molto, molto carino... ma non stupendo. Solo che sono partita da aspettative molto più basse, quindi fortunatamente non ho riscontrato delusioni! ;D
    Sono d'accordo con te sulle descrizioni del "bestiario" dark creato dall'autrice: assolutamente ammirevole... dovrei proprio darmi una mossa a leggere anche il sequel: visto che tanto ormai ho iniziato la serie in inglese, tanto vale che la continui nella medesima edizione, giusto? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono tentata di continuarla in inglese, però non sono convinta al cento per cento per via dello stile della Howard :/

      Elimina
  2. A me il libro è piaciuto molto e sono riuscita ad apprezzare Morpheus solo verso la fine del libro...prima proprio non lo sopportavo :P sicuramente seguirò il resto della serie!
    ah dimenticavo...Ti ho invitato a un Linky Party
    http://blogexpres.blogspot.it/2015/07/linky-party-sono-tornata.html
    a presto Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria!
      Anche io sicuramente continuerò la serie!! Grazie per l'invito, passo subito c:

      Elimina
  3. Ciao! ho appena scoperto questo blog carinissimo, mi sono subito iscritta :)
    il mio splendido migliore amico è nella mia Wl da un po' e sono ancora indecisa se leggerlo o no!
    Se ti va passa nel mio blog! ti lascio il link dell'ultimo post! :D
    http://allineedarebook.blogspot.it/2015/07/wwwwednesday-7.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Ti ringrazio davvero c: Passo subito da te ;D

      Elimina