mercoledì 11 febbraio 2015

Mini recensione: "Onyx", di Jennifer L. Armentrout

Bonsoir ragazzi!
Ultimamente sono stata abbastanza impegnata, quindi ho pubblicato moooooolto poco..
Volete aggiornamenti per quanto riguarda Fangirl, della Rowell? Facciamo un monumento a questa donna, è davvero meravigliosa *occhi a cuoricino*.
Provo a rimediare in parte pubblicando questa mini recensione di Onyx della Armentrout, che ho terminato ad inizio Gennaio (quando dico che sono indietro con le recensioni non scherzo XD). La recensione sarà mini perché non ho molto da dire su questo secondo romanzo della serie Lux.. Se non il fatto che credo di aver preferito Obsidian..  Bene, introduzione abituale conclusa, bando alle ciance cominciamo!


Titolo: Onyx (Lux#2)
Autore: Jennifer L.Armentrout
Casa Editrice: Giunti
Pagine: 336
Trama: Avere un legame con Daemon Black è proprio un bel guaio... Daemon è determinato a dimostrare che ciò che prova per me è qualcosa di più della nostra bizzarra connessione aliena. Lo so, dovrei proprio rinunciare a lui, però negli ultimi giorni è così... passionale! Ma abbiamo problemi più gravi. Molto più gravi. In città si aggira qualcosa di minaccioso: il Dipartimento della Difesa è qui. Se dovesse scoprire i poteri di Daemon e la nostra relazione, non avrei scampo. E nemmeno lui. In più a scuola c'è un ragazzo nuovo che nasconde un segreto. Lui sa cosa mi è successo e può aiutarmi, ma dovrei mentire a Daemon e stare lontano da lui. Come se fosse possibile. Contro ogni buon senso, mi sto innamorando di Daemon. Perdutamente. Poi, all'improvviso, cambia tutto. Ho visto qualcuno che non dovrebbe essere vivo. E devo dirlo a Daemon, anche se so che non smetterà mai di cercare la verità. Che cosa è successo a suo fratello? Chi lo ha tradito? E che cosa vuole il Dipartimento della Difesa da loro e, soprattutto, da me? Nessuno è ciò che sembra. E non tutti sopravviveranno alle bugie.

La serie della Armentrout mi aveva colpita parecchio, Obsidian mi aveva divertita tantissimo e non vedevo l'ora di scoprire come sarebbe andata avanti il rapporto Daemon/Katy, per non parlare poi del fatto che dopo gli ultimi avvenimenti del libro volevo capirne di più.. Insomma, sono andata a comprare il libro e avevo delle aspettative altissime. 
Non dico che il libro non mi sia piaciuto, perchè sarei una bugiarda, però mi aspettavo un pò di più. La storia continua da dove l'avevamo lasciata, ma il rapporto tra Daemon e Katy è leggermente cambiato. Ed è questo che non mi è andato a genio.. Nel primo mi hanno fatto morire dalle risate, Daemon era semplicemente *sbava* e Katy era una vera bomba, una delle ragazze più ben riuscite di cui avessi mai letto.. Ovviamente la Armentrout doveva far evolvere il rapporto, ma in certi punti mi sembrava un pò troppo smielato e non mi ha convinto più di tanto.. (il mio livello di tolleranza smielatezze/amori travolgenti/dolcezze e carinerie è molto basso, quindi tranquilli, non c'è nulla di esagerato nel libro).
Questo secondo volume parla più ampiamente della parte paranormal che mi è piaciuta abbastanza, ha dato un tocco in più al libro, e proprio grazie a questo l'autrice ci fa conoscere un nuovo personaggio (che io. non. sopporto. Non ai livelli di Aspen di The Selection, ma ci andiamo vicini). Di chi parlo? Di Bernard. No, di Benjamin. Pardon, Blake. A me è stato antipatico fin dal primo momento. 
Con Onyx veniamo a scoprire anche qualche cosa (anzi mooolto) di più per quanto riguarda Dowson, Betany e il rapporto Luxen/Governo.
Come nel primo libro la scrittura della Armentrout è scorrevole, semplice ma che va dritta al punto.. a me piace davvero tanto il suo stile! 



                                                                     il mio voto: Oh yes, dude! (4-/5)
 
- Mangialibri
                                                                

2 commenti:

  1. Ciao! Ho appena scoperto il tuo blog e mi sono iscritta!!
    Che carina l'idea dei minions come votazione!!

    Se ti va di scoprire il mio angolino, mi trovi qui!
    libridicristallo.blogspot.it

    RispondiElimina